Broker - Bigass Broker Assicurativo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Broker

Informazioni

Il Broker di Assicurazioni
La ricerca delle migliori opportunità assicurative non è cosa semplice, in un campo molto specialistico, ma non di meno ampio e complesso.
Il Broker di assicurazioni, nella sua veste di consulente, libero per legge da vincoli con le Compagnie, assiste il Cliente, privato o Azienda che sia, chiarendo le sue esigenze, valutando attentamente i rischi da assicurare e proponendo un ventaglio di soluzioni tra le quali scegliere la più interessante per il rapporto qualità/prezzo, per le garanzie prestate, ovvero quella che - nel momento specifico - si riveli meglio rispondente alle diverse necessità.
In sostanza, il Broker rappresenta il Cliente e, per suo conto e incarico, svolge la ricerca della migliore copertura assicurativa presso numerose Compagnie italiane ed estere; è come se fosse il Cliente stesso ad effettuare questa ricerca, ma con la competenza e le conoscenze tecniche che derivano da anni d'attività professionale e che sono necessarie per poter ottenere l'iscrizione al RUI, il Registro Unico degli Intermediari assicurativi.
L'incarico al broker ed il compenso
Il rapporto fra il Cliente ed il Broker è sancito da una lettera d'incarico che il Cliente conferisce al Broker; l'incarico, che, in genere, ha carattere di esclusiva ed è revocabile da entrambe le parti, accredita il Broker a rappresentare gli interessi del Cliente davanti a qualsiasi Compagnia.
Il compenso del Broker per questo suo incarico di intermediazione ed assistenza assicurativa è, normalmente, rappresentato dalle commissioni corrisposte dalle Compagnie d'assicurazione al momento della stipula delle polizze.
In alcuni casi, invece, ad esempio quando il Broker fornisca una particolare consulenza, oppure formuli uno studio, o fornisca una "valutazione dei rischi" che non si traducano nell'intermediazione di contratti assicurativi, o magari fornisca assistenza per sinistri complessi o per la gestione di polizze in corso con altri intermediari, potrà essere richiesto e pattuito un compenso, commisurato alla qualità ed all'impegno richiesto dalla specifica prestazione professionale.

DEFINIZIONE
La figura del Broker è definita dal Regolamento IVASS, l'Istituto per la Vigilanza Nazionale delle Assicurazioni (ex Isvap dal 1° gennaio 2013 ), n. 5 del 16/10/2006 come segue: "si intendono per mediatori o broker gli intermediari che agiscono su incarico del cliente e che non hanno poteri di rappresentanza di imprese di assicurazione o di riassicurazione."

L'attività degli intermediari di assicurazione e riassicurazione è definita dall'art.106 del D.Lgs n. 209/2005 - Codice delle Assicurazioni Private - come l'attività che consiste nel presentare o proporre prodotti assicurativi e riassicurativi o nel prestare assistenza e consulenza finalizzata a tale attività e, se previsto dall'incarico intermediativo, nella conclusione dei contratti ovvero nella collaborazione alla gestione o all'esecuzione, segnatamente in caso di sinistri, dei contratti stipulati.

CHE COSA FA UN BROKER
Il broker di assicurazione mette in contatto le imprese di assicurazioni con i potenziali assicurati interessati e fornisce assistenza a questi ultimi. Inoltre il broker può intervenire a supporto del perfezionamento e dell'esecuzione/gestione del contratto.

Il Broker Assicurativo è perciò più di un intermediario indipendente, è un vero e proprio consulente assicurativo qualificato che opera nell'interesse esclusivo del Cliente, in favore del quale si impegna a reperire presso il mercato nazionale ed estero le soluzioni assicurative più convenienti dal punto di vista economico e più adatte a soddisfare le sue esigenze.

Grazie al broker il potenziale cliente può avere un immediato confronto di un'ampia varietà di prodotti e un'assistenza professionale che lo aiuti ad individuare i prodotti e gli strumenti più adatti alle sue esigenze.

QUALI SONO LE GARANZIE IN MERITO AL SERVIZIO OFFERTO DAI BROKER
L'esercizio dell'attività di mediazione assicurativa in Italia è regolamentato dal Dlgs 209/05 "Codice delle Assicurazioni private", che ha istituito il Registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi (RUI), suddiviso in cinque sezioni, di cui la sezione B annovera i broker di assicurazione. Per l'iscrizione nel RUI sono necessari i seguenti requisiti :

onorabilità: il broker non deve aver riportato condanne penali né essere stato dichiarato fallito;
professionalità: il broker deve superare un esame specifico atto a garantire l'entrata nell'Albo di quei soggetti che abbiano una preparazione altamente specializzata nel campo assicurativo;
autonomia: il broker non deve avere vincoli con Compagnie di assicurazione e deve dimostrare la diversificazione della sua clientela;
garanzie: il broker deve avere la copertura assicurativa per la Responsabilità civile professionale. Essa è destinata a coprire la sua Responsabilità per negligenze ed errori professionali ed è anche comprensiva della garanzia per l'infedeltà dei dipendenti.

 

 
Nessun commento
 
 
 
 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu